Sicurezza Informatica - IOT

IOT Security Architecture – requisiti e funzionalità

La sicurezza dei sistemi IOT è un tema complesso, necessitando di fornire una protezione end to end ad una infrastruttura, alle sue comunicazioni ed alle applicazioni che la gestiscono. La IOT Security Architecture sviluppata da UM-labs ha la funzione di …….

IoT

Le esigenze di un sistema di sicurezza IOT richiedono di dover gestire una molteplicità di tecnologie ed architetture estremamente ampio, con requisiti quali:

  • la “trasparenza” rispetto alla rete: il sistema deve essere in grado di funzionare indipendentemente dalla tipologia/enologia di rete fisica (WiFi, Bluetooth, 3G/4G, ecc.) e la sua geografia (connessioni a lungo raggio o a breve), sia tramite indirizzamento IPv4 che IPv6;
  • la gestione di un set variegato e molto numeroso di apparati: i sistemi IOT includono un sistema centrale di monitoraggio e controllo e un numero elevato (anche milioni) di sistemi remoti di rilevamento ed attuazione; questi ultimi possono spaziare da dispositivi molto semplici con limitate capacità di calcolo e memoria e funzionalità di rete di base a dispositivi molto complessi con capacità di calcolo e controllo articolate che offrono funzioni di sicurezza;
  • il sistema centrale di monitoraggio può operare come installazione in rete o in un data center sicuro; in entrambi i casi può essere isolato. Il sistema di sicurezza deve garantire anche la connettività tra sistema centrale ed i dispositivi remoti mantenendo un efficace perimetro di sicurezza per proteggere il sistema centrale; e tutto ciò indipendentemente dai sistemi operativi dei differenti componenti;
  • la disponibilità di funzioni di “provisioning”: la capacità di identificare un dispositivo remoto alla prima connessione, e di configurarlo in modo definitivo, stabilendo un sistema affidabile e permanente di riconoscimento e configurazione remota;
  • monitoraggio e controllo dei dispositivi remoti: verifica della disponibilità, verifica dell’identità e verifica dell’integrità, con segnalazione di alert in caso di malfunzionamento.

La IOT Security Architecture risponde a tutti questi requisiti fornisce una interfaccia di comunicazione alle applicazioni di controllo IOT per dialogare con i dispositivi remoti e garantendo le funzioni di sicurezza.

La soluzione si presenta come un sistema gerarchico composto al primo livello dal modulo Security Management and Control System (SMCS) e al secondo livello da appliance Device concentrators.
Il modulo SMCS appare alle applicazioni IOT come un componente di rete, simile ad un firewall/proxy, e provvede a:SMCS

  • stabilire e implementare le politiche di sicurezza;
  • permettere comunicazioni sicure tramite rete IP con indirizzo IPv4/IPv6 attraverso l’applicazione della crittografia;
  • mantenere attivo il database dei dispositivi remoti, delle relative informazioni di monitoraggio e configurazione, ed offrire funzionalità di “provisioning”;
  • monitorare e controllare direttamente i dispositivi con adeguate caratteristiche;
  • monitorare e controllare un numero adeguato di Device Concentrators;
  • offrire una GUI riportante lo stato dell’intera rete IOT.

device concentators

I Device concentrators sono dei sistemi dislocati in prossimità dei dispositivi remoti, su cui è implementato il modulo Device Connectivity System (DCS); possono essere implementati su piattaforme HW dedicate o embedded in altri dispositivi quali routers o WiFi access point.
I DCS provvedono alla comunicazione con i dispositivi remoti semplici, attraverso molteplici opzioni di connettività: WiFi, Bluetooth, Zigbee, 3G/4G e connessioni seriali.

 

Login Form

Sysnet Telematica S.r.l.

Sede unica:
Viale Berbera 49 - 20162 - Milano

Informazioni commerciali:
(+39) 02.64.73.021
Informazioni tecniche:
(+39) 02.66.105.111

PEC
sysnet@legalmail.it
sysnettelematica@legalmail.it

Condizioni di vendita

Qualità e Ambiente

logo ISO accredia blue

ecorit